10 Ridurre le disuguaglianze

Ridurre le disuguaglianze all'interno e fra le Nazioni.

Non si può raggiungere uno sviluppo che sia veramente sostenibile, ne rendere il mondo migliore per tutti se ci sono persone che rimangono escluse dalla possibilità di usufruirne. Le disuguaglianze all'interno e tra nazioni non sono solo economiche, ma riguardano il genere, l'età, la disabilità, l'orientamento sessuale, la classe, l'etnia, la religione, le opportunità e le scelte di ogni singolo individuo. Ridurre la povertà come dato aggregato non basta, nelle scelte politiche risulta sempre più necessario porre l'attenzione sui gruppi marginali e svantaggiati, in modo da permettere a tutti uguali possibilità di uno sviluppo integrale, non solo economico.

Basti pensare che, nonostante negli ultimi anni la disparità di reddito tra paesi sembrerebbe essersi ridotta, sono invece aumentate le disuguaglianze all'interno dei singoli paesi: anche se tra il 2010 e il 2016 in 60 nazioni il reddito del 40% più povero della popolazione è aumentato più velocemente della media nazionale, in molti paesi la maggioranza del reddito nazionale è detenuta dall'1% della popolazione. Ma disuguaglianza non è solo questo: 16,000 bambini muoiono ogni giorno nel mondo per malattie facilmente prevenibili come morbillo e tubercolosi, perché l'accesso alle cure non è garantito a tutti nello stesso modo.

 

Target
10.1 Entro il 2030, raggiungere progressivamente e sostenere la crescita del reddito del 40% della popolazione nello strato sociale più basso ad un tasso superiore rispetto alla media nazionale;

10.2 Entro il 2030, potenziare e promuovere l'inclusione sociale, economica e politica di tutti, a prescindere da età, sesso, disabilità, razza, etnia, origine, religione, stato economico o altro;

10.3 Assicurare pari opportunità e ridurre le disuguaglianze nei risultati, anche eliminando leggi, politiche e pratiche discriminatorie e promuovendo legislazioni, politiche e azioni appropriate a tale proposito;

10.4 Adottare politiche, in particolare fiscali, salariali e di protezione sociale, per raggiungere progressivamente una maggior uguaglianza;

10.5 Migliorare la regolamentazione e il monitoraggio di istituzioni e mercati finanziari globali e rafforzare l'attuazione di tali norme;

10.6 Assicurare una migliore rappresentanza che dia voce ai paesi in via di sviluppo nelle istituzioni responsabili delle decisioni in materia di economia e finanza globale e internazionale, per creare istituzioni più efficaci, credibili, responsabili e legittimate;

10.7 Rendere più disciplinate, sicure, regolari e responsabili la migrazione e la mobilità delle persone, anche con l'attuazione di politiche migratorie pianificate e ben gestite;

10.a Attuare il principio del trattamento speciale e differente riservato ai paesi in via di sviluppo, in particolare ai meno sviluppati, in conformità agli accordi dell'Organizzazione Mondiale del Commercio;

10.b Incoraggiare l'aiuto pubblico allo sviluppo e i flussi finanziari, compresi gli investimenti diretti esteri, per gli stati più bisognosi, in particolar modo i paesi meno sviluppati, i paesi africani, i piccoli stati insulari in via di sviluppo e i paesi in via di sviluppo senza sbocco al mare, in conformità ai loro piani e programmi nazionali;

10.c Entro il 2030, ridurre a meno del 3% i costi di transazione delle rimesse dei migranti ed eliminare i corridoi di rimesse con costi oltre il 5%.

 

Le parole degli studenti al villaggio
Nelle passate edizioni del Villaggio per la Terra, gli studenti coinvolti nell'animazione delle 17 piazze tematiche di Villa Borghese hanno scelto dei concetti chiave con cui esprimere, trasmettere e comunicare il proprio obiettivo. In attesa di scoprire cosa uscirà quest'anno, queste sono le parole scelte dei ragazzi delle scorse edizioni:

 

Villaggio per la terra 2018: convergenza, opportunità, attenzione


 

Villaggio per la terra 2019: garantire una distribuzione equa delle opportunità all'interno delle nazioni, dare voce a tutti i paesi in ambito internazionale

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti