Nutrirsi di relazione

Il rapporto con il cibo struttura la relazione umana con il mondo.
Il volume intende mettere in luce l’importanza del cibo e dell’alimentazione nella vita e nell’immaginario umano, con particolare riferimento all’educazione e alla formazione della persona e della comunità. Il cibo si offre come mediatore di relazione, virtuoso intreccio di tradizioni, ecologia e cultura del dialogo, contesto reale ed emozionale per ricercare l’armonia con gli altri e con l’ambiente.
Il mangiare umano nelle sue peculiarità antropologico-culturali richiede un’adeguata interpretazione pedagogica per indagarne le profonde valenze educative. Una corretta educazione alimentare è essenziale per il futuro delle giovani generazioni. Essa avvalora gli aspetti di convivialità, il rispetto della biodiversità, la scoperta delle peculiarità del territorio, per trasferire conoscenza e saper fare correlati al cibo e alla sua preparazione. Nutrirsi di cibo, ma anche di relazioni, di situazioni e di stati d’animo può aiutare a vivere in modo più armonico e positivo, in una tessitura che riguarda l’inesorabile intrecciarsi delle dinamiche interpersonali.
Uno stile di vita sostenibile inizia dalla scelta del cibo che mangiamo. In questa prospettiva l’uso educativo dell’orto e dello stare a tavola, le scelte legate ai consumi alimentari, coinvolgono diversi percorsi euristici e vari ambiti educativi, dalla famiglia alla scuola, dalla vita di comunità all’impresa, dal senso civico alla cittadinanza solidale.
Attraverso relazioni nutrienti di senso verso il pianeta possiamo prendere coscienza della nostra interdipendenza, che può essere umanamente orientata all’insegna di una sempre migliore qualità del vivere. Ciò nella fiducia di trovare nella realtà agroalimentare le risposte alla sfida assoluta della fame, quell’impasto creativo di unità e molteplicità con cui nutrire il mondo.

Vai alla scheda

Pensa MultiMedia

Autore
Cristina Birbes
Anno di pubblicazione
2012
Tema
Libri