Think, eat, don’t waste. Previeni lo spreco alimentare, educa!

26 novembre 2016

Think, eat, don’t waste. Previeni lo spreco alimentare, educa!

Il progetto è stato realizzato con Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità le tre parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione.

Titolo del sotto filone – ambito: INIZIATIVE CULTURALI E INTERVENTI DI VALORIZZAZIONE E TUTELA DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

Think, eat, don’t waste PREVIENI LO SPRECO ALIMENTARE, EDUCA! 

La XX giornata nazionale della colletta alimentare vedrà la partecipazione, in qualità di volontari, di circa quattrocento alunni e di una trentina di insegnanti di dodici scuole primarie della provincia di Brescia, appartenenti agli Istituti comprensivi di Azzano Mella, Flero, Coccaglio, Brescia Centro 3, Darfo 2 e Sarezzo. Gli alunni affiancheranno i volontari di Banco Alimentare e provvederanno a raccogliere e inscatolare il cibo donato dai consumatori all'interno dei supermercati.
L’iniziativa si colloca nel quadro delle ricerche educative di Alta Scuola per l’Ambiente, diretta dal Professor Pierluigi Malavasi, nell’ambito del progetto “Think, eat, don’t waste. Previeni lo spreco alimentare, educa”, finanziato da Fondazione Cariplo- bando EMBLEMATICI MINORI - 2015.
Dalla ricerca, che coinvolge circa 1050 bambini, emerge che ogni alunno, durante il momento del pasto a scuola, spreca mediamente un etto di cibo al giorno. Un dato preoccupante che sottolinea la necessità di promuovere negli alunni competenze sociali e civiche, nella convinzione che la dimensione della solidarietà e l’educazione al non spreco facciano parte di un processo di umanizzazione, di un intreccio ecologico di competenze che possono attivare comportamenti etici e abiti mentali capaci di contrastare nuove povertà materiali e morali.

Il comunicato (pdf)

<% If renderMode = "2" Then %> <% End If %>